HOME > NOVITA'

​Infrastrutture: Santoro (Pd), su tangenziale sud la Giunta è nel porto delle nebbie

pubblicato il 14 novembre 2018

14.10.18. «La Giunta regionale non ha idea dell’urgenza con cui bisogna far avanzare la procedura per giungere alla realizzazione della tangenziale Sud di Udine». A dirlo è la consigliera regionale del Pd, Mariagrazia Santoro, vicepresidente della IV commissione Trasporti e infrastrutture, commentando la risposta data dalla Giunta regionale all’interrogazione a risposta immediata sui tempi per la sottoscrizione dell’accordo di programma tra Regione e Comuni che faciliterebbe la realizzazione dell’intervento.
«Abbiamo appreso, nonostante l’ennesima assenza dell’assessore Pizzimenti ai lavori consiliari - ha commentato Santoro - che prima di aprile difficilmente i Comuni saranno messi nelle condizioni di poter ratificare l’accordo di programma e pertanto tutto rischia di andare dopo le elezioni amministrative perdendo mesi su mesi e mettendo i Comuni in difficoltà proprio a ridosso delle elezioni».
Inoltre, continua l'esponente dem, «la fase di ulteriore consultazione pubblica che durerà circa 60 giorni, dopo quella già svolta mesi fa – prosegue Santoro – si concluderà solo a fine gennaio 2019 e da quel momento ci saranno altri 90 giorni di istruttorie varie prima dell’atto finale della giunta. Sono tempi lunghissimi che dimostrano una scarsa priorità data alla nuova amministrazione a questo importante tema di risoluzione del traffico della parte udinese della ss 13 “Pontebbana”».
Secondo Santoro «non è accettabile che la Regione, dopo tutti gli anni passati, l’individuazione di un percorso chiaro nel corso della passata legislatura condiviso con i Comuni e a fronte dei 150milioni fermi nel bilancio regionale, non abbia ancora chiara la priorità assoluta di quest’opera e non abbia l’interesse ad accelerare il più possibile il suo iter realizzativo mandando tutto alle calende greche».