HOME > NOVITA'

Stabilità Fvg: Bolzonello (Pd), cdx continua con slogan e promesse

pubblicato il 14 dicembre 2018

 14.12.18. «Con questa stabilità la Giunta Fedriga ha fallito il suo primo vero banco di prova dopo mesi di annunci e promesse. In questi giorni abbiamo discusso una “non finanziaria” che affossa settori determinanti per lo sviluppo del Fvg come l'economia e le infrastrutture, discrimina e mette in difficoltà migliaia di persone nel settore del welfare». Commenta così il capogruppo del Pd, Sergio Bolzonello il ddl di Stabilità 2019 in corso di approvazione in Consiglio regionale.
«L'ostruzionismo di questi giorni deriva dal comportamento della Giunta che fin dai lavori in commissione ha dimostrato di non aver alcuna idea di sviluppo di questa regione. Dopo aver presentato in prima commissione un testo dove dentro non c'era nulla, salvo le promesse di emendamenti, siamo arrivati in Aula e il primo giorno tutto il Consiglio si è fermato per quattro ore ancora in attesa degli emendamenti promessi dalla Giunta».
Per questa Stabilità, continua Bolzonello, «noi abbiamo focalizzato l'attenzione su tre tipi di intervento: le attività produttive, penalizzate con una riduzione pesante che non verrà risolta certamente con interventi sull'Irap o sul credito d'imposta, la Mia, sulla quale il centrodestra ha avuto una posizione ideologica che danneggerà migliaia di persone e infine sulla casa, attraverso una misura per il recupero del patrimonio edilizio a favore delle giovani coppie».
Sul tema casa, il Gruppo del Pd ha presentato un emendamento che «rappresenta una misura di recupero del patrimonio edilizio a favore delle giovani coppie, che significa recuperare tutta quella parte di edilizia nei centri storici. Per questo abbiamo chiesto un primo stanziamento complessivo per i primi 3 anni».