HOME > NOVITA'

Omnibus: Moretti (Pd), legge impresentabile

pubblicato il 25 giugno 2019

TRIESTE 25.06.19. «L'omnibus appena approvata dal Consiglio regionale è qualcosa di impresentabile: da legge di assoluta manutenzione ordinaria, così come uscita dalla commissione, è stata trasformata in una serie di provvedimenti che con l'urgenza dichiarata non hanno nulla a che fare». A dirlo è il consigliere regionale del Pd, Diego Moretti commentando il ddl 54 “Omnibus” votato oggi dal Consiglio regionale.
«Il centrodestra ha presentato all'ultimo momento emendamenti sugli argomenti più diversi. Gli esempi sono molti, a partire dalla sanità (con la chiusura del punto nascita di Palmanova) alla caccia, dal sociale dove sono state cambiate in maniera sostanziale le regole degli ambiti, alle quote di genere nelle composizioni delle giunte comunali (norme fatte per accontentare i Comuni “amici”), fino all'urbanistica con interventi mirati a penalizzare il Comune di Grado».
Secondo Moretti, «si continua a legiferare per singoli interessi e non per interessi che riguardano tutta la comunità regionale. Votare contro questa legge era l'unica opzione possibile. In Aula ci siamo ritrovati con una valanga di emendamenti che hanno distorto il senso iniziale della norma, facendole assumere un connotato impresentabile».