HOME > NOVITA'

Incendio Snua: Gruppo Pd, necessaria chiarezza, non semplici rassicurazioni

pubblicato il 20 settembre 2020

TRIESTE 20.09.20 «Il grave incendio che ha colpito nella notte la Snua di Aviano porta con se preoccupazioni e perplessità. Tre incendi in cinque anni, di cui due negli ultimi 12 mesi sono troppi e non possono lasciare indifferenti. Chiediamo chiarezza di informazioni e coinvolgimento su quanto sta accadendo nello stabilimento e sui controlli».
A dichiararlo sono i consiglieri regionali del Pd Chiara Da Giau e Nicola Conficoni annunciando un'interrogazione alla Giunta regionale affinché informi il Consiglio regionale degli episodi riguardanti lo stabilimento della Snua srl, società che opera nel settore dei servizi ambientali e del loro impatto su salute e ambiente.
«Pur trattandosi di uno stabilimento privato, la vastità dell'incendio ha assunto una dimensione assolutamente pubblica toccando aspetti primari come la salute pubblica e la tutela dell'ambiente che nelle ore successive all'incendio hanno fortemente preoccupato i cittadini del territorio. Un territorio che vanta esperienze anche virtuose nel trattamento dei rifiuti ma che per questo non deve far calare la guardia sui tanti possibili rischi che sono connessi a queste attività. È importante capire il reale grado di controlli sui sistemi di prevenzione e sicurezza e sulle modalità di gestione adottate nell’impianto di Aviano». E ancora, continuano gli esponenti dem, «riteniamo necessario che l’attenzione di cittadini, enti locali e istituzioni preposte al controllo sia mantenuta alta perché quello che, anche nelle gestioni private e non solo nelle partecipate, è un servizio pubblico essenziale, non sia semplice fonte di guadagno a scapito delle popolazioni locali. Siamo convinti che i cittadini non hanno bisogno di superficiali rassicurazioni ma di informazioni precise e di chiarezza sulle cause degli incidenti, sull'impatto che questo e gli altri incidenti possono avere sulla salute della gente e sulla salubrità dell'ambiente un cui vive».