HOME > NOVITA'

Scomparsa Zannier: Agnola, fu cantore del Friuli e della cristianità

pubblicato il 12 gennaio 2017

TRIESTE (12.01.17). «Con Meni Zannier si spegne anche il cantore del Friuli e della collina Friulana in particolare che lo ha visto irradiare la sua arte dalla sua Majano; un riferimento culturale insostituibile». A dirlo è il consigliere regionale del Pd, Enio Agnola commentando la scomparsa del poeta Domenico Zannier. «Sono stati tantissimi gli eventi piccoli e grandi che in questi decenni hanno visto la presenza delle rime di Pre Meni e hanno caratterizzato e protetto i valori della cristianità e della friulanitá nel complesso periodo della ricostruzione post terremoto dove questi valori hanno spesso vacillato sotto i colpi della secolarizzazione e della globalizzazione. Tra gli altri ricordo la qualità culturale e la lungimiranza con cui ha presieduto la giuria del premio "Merit Furlan" di Rive d'Arcano. Grande è l'eredità culturale e umana e confido che il territorio collinare trovi le modalità e le occasioni per perpetuare il pensiero, l'esempio e le opere di pre Meni Zannier».